Vecchie storie nel cassetto: Il ragazzo senza nome

Partiamo con il primo racconto della "vergogna" che ho voluto riesumare.
"Il ragazzo senza nome" è una storia che ideammo io e una mia amica alle superiori per un compito di letteratura di cui non ricordo minimamente le finalità. Costruimmo questa storia horror, che secondo le linee guida, doveva svolgersi nel nostro istituto scolastico, che (prima di cambiare sede) era un vecchio seminario.
Tra piccioni morti in soffitta e infestazioni varie di non specificati "bacarozzi", ammetto che come scuola non era affatto male, era affascinate ed intrigante, con quei soffitti alti, le scale sempre fredde e le porte scricchiolanti.
Del compito in se ricordo la vergogna quando il professore lo lesse davanti a tutti mettendoci ore e sperando che nessuno in classe mi uccidesse per la noia, invece piacque molto.
Rileggendolo ora quella stessa vergogna mi assale di nuovo, ma non voglio cambiarlo ne correggerlo anche se quei puntini di sospensione presenti in ogni frase, neanche se alla protagonista stesse venendo un infarto ad ogni parola, sono veramente fastidiosi.
L'ho recuperato da poco e so che forse il vampiro nella scuola fa troppo The Vampire Diaries, anche se non era ancora uscito in quei giorni, ma fa parte del mio passato e che se ne dica, il tempo della superiori sarà anche difficile, ma tutto sommato non lo dimentichi mai.
Bene, vi lascio a questa piccola "chicca" e leggiamola con un sorriso.

Il ragazzo senza nome

I migliori AMV a tema... Dive and Deep

Eccoci di nuovo con la mia personale classifica dei migliori AMV a tema su Youtube, questa volta parliamo ci immergiamo delle profondità della psiche dei personaggi, quel lato oscuro che tenta di emergere e trasforma pian piano i nostri amati paladini.


Vi auguro quindi una buona visione e soprattutto una buona domenica con dei video ottimi.

Le chiacchiere della settimana... al lavoro!

Un saluto a tutti,
non mi piace molto parlare del mio lavoro, non è interessante ne emotivamente accattivante, ma oggi voglio condividere un mio pensiero.
Si lavora per vivere questo è ovvio, di certo non tutti fanno il lavoro che sognavano da bambino, anche perchè in quei bei tempi andati i lavori più gettonati erano sempre l'astronauta, il dottore, la cantante e così via, in realtà c'era anche la categoria del mantenuto, ma era velata da quell'innocenza fanciullesca e mascherata con il termine "moglie".
Infondo sposarsi è il primo sogno di ogni bambina, io facevo sposare le mie trenta Barbie almeno mille volte, che poi sposassero tutte lo stesso uomo era irrilevante, infondo non è colpa mia se a quel tempo l'unico uomo Barbie era lui:


Le speranze per il nuovo anno.

Ciao a tutti.
So che è un pò che non curo il blog e mi dispiace molto, ma sono stata davvero troppo indaffarata e anche un pò male, quindi ho trascurato molte cose.
Un nuovo anno si è presentato alle porte, siamo al 3 di Gennaio 2017 e con ancora molti giorni davanti prima del prossimo capodanno (per fortuna!) ci sono anche i buoni propositi.

Cosa è successo lo scorso anno?
Direi non molto in realtà, ho lavorato, ho conosciuto gente nuova, ho iniziato a scrivere Obscure, visto molte serie nuove e tolta qualche sfizio come comprare sia la Xbox One che la PS4 (mi sono comprata anche la macchina nuova, ma quella è necessità e non ti da la stessa soddisfazione).
Siamo nella normalità più assoluta, tranne per l'inizio della campagna di pre-ordine del mio libro Il peso della Verità, ancora in corso su BookaBook,
Diciamo che sostanzialmente è questo l'evento che mi farà ricordare il 2016, che la campagna vada o meno a buon fine (io ovviamente spero di si) ho trovato il coraggio di fare questo passo e ne sono felice.
Non sono mai stata una persona molto aperta, anche solo scrivere su un blog fino a qualche anno fa sembrava assurdo, invece ora fa parte di me e mi sento veramente una persona diversa, più forte, ma soprattutto più aperta alle novità.
Ovviamente divento ancora rossa come un peperone ogni volta che devo parlare con qualcuno, soprattutto ora che devo farmi pubblicità, ma ho imparato a lottare per quello che voglio e questo è davvero importante.

Cosa spero accada nel 2017?
Vincere un sacco di soldi e vivere di rendita.
Ok, non accadrà mai soprattutto perchè non compro gratta e vinci, ma si può sempre sognare.
In realtà non voglio molto se non vivere tranquilla e riuscire a realizzare qualche piccolo sogno oltre la campagna di pre-ordine.
Mi piacerebbero molte cose, materiali e non, ma quello che si spera per i giorni futuri è sempre una sola cosa in realtà: la felicità.
Sarà banale, sarà una cosa "detta", ma la vita la si gode giorno per giorno, la si vive in ogni attimo e la ricorda così com'è. Quindi visto che oggi, domani sarà un ricordo, spero solo che quel ricordo sia qualcosa di piacevole.
Vi lascio con questo pensiero smielato e prometto che presto ci sarà un aggiornamento di Obscure.
Buon inizio anno a tutti


p.s. se passate per la campagna di pre-ordine, anche solo per darvi una sbirciata, grazie mille di cuore.

Elisa

Informazioni personali

La mia foto

Nonostante scrivo come una matta tutto quello che mi passa per la mente, descrivere me è sempre difficile. Sogno ad occhi aperti di questo sono colpevole e il mio carattere è abbastanza strano da far dire a chi mi conosce da anni che ancora non lo ha capito, bhe figurarsi io! Quindi sono alla scoperta giornaliera di quello che posso fare o meno! Sono un otaku convinta e yaoista ai massimi livelli ed ho trascinato nel tunnel dei manga e anime molte persone. Chi mi conosce sa che sono un "pò" fuori di testa!!!! ^_^

Random Posts