FanFiction su Fairy Tail - Tears of Blood Capitolo 13

13. Verso l'inferno. 

Quando tutto ebbe inizio stavano camminando per le strade di Magnolia. Non aveva ancora capito il motivo per cui fossero insieme, ma ormai aveva imparato ad accettare la presenza di lei al suo fianco da quando tutto era iniziato. Aveva deciso di andare dal vecchio Makarov per controllare le sue condizioni, nonostante il master avesse proibito a tutti di avvicinarsi alla sua stanza. Si era chiuso nel più completo isolamento e non gli era stato possibile neanche contattare Porlyusica affinché lo aiutasse e questo lo aveva reso ansioso e terribilmente preoccupato. In più aveva lasciato la gilda nel più completo caos e ora si sentiva come se fosse venuto meno ad un suo compito.
- Sono sicura che sta bene.- Mirajane parlò sottovoce, ma riuscì comunque a catturare l'attenzione del compagno al suo fianco. Laxus le donò solo uno sguardo fugace, ma si rese conto del fatto che la ragazza fosse tesa.
- Forse non dovremmo dirgli ciò che sta succedendo.- Non che lui non ci avesse pensato, ma di certo non avevano molte scelte da fare. Non era convinto di potersi fidare degli Aditya, anzi dentro di se sapeva che, la scelta che avevano fatto, era forse la più sbagliata presa dalla gilda, ma lui non era riuscito a dire nulla.

Planet Manga pubblicherà il romanzo di Wolf Children | MangaForever.net

Secondo un articolo pubblicato su Mangaforever.net  presto arriverà in Italia il romanzo di Wolf Children, da cui è stato tratto un film d'animazione nel 2012, diretto da Mamoru Hosoda e giunto in Italia grazie alla Dynit, il 13 novembre 2013.



15 cibi giapponesi popolari nei manga (e che forse non avete mai provato)



 A chi non è mai venuta voglia, almeno una volta, di assaggiare uno di
quei piatti visti in un anime? A me molte volte e siccome, purtroppo,
non ho mai avuto l'opportunità di farlo, vi faccio venire un pò
l'acquolina in bocca con questo link!
(15 cibi giapponesi popolari nei manga (e che forse non avete mai provato)

FanFiction su Fairy Tail - Tears of Blood Capitolo 12

12. Poco prima della fine 

Guardare l'opera del proprio potere era esaltante. Osservare dopo anni di reclusione il mondo esterno e vederlo marcire sotto i suoi piedi le riempiva il cuore di un'eccitazione senza pari. Si sentiva libera da ogni costrizione e legame, libera di poter distruggere e uccidere. Tutto questo le era stato donato dallo stesso uomo che secoli prima aveva giurato di ucciderla. Si voltò verso di lui e lo trovò prostrato ai suoi piedi, fiero del proprio operato. Sosteneva il suo sguardo senza cedere, senza temerla e questa per lei era una sfida a cui non poteva sottrarsi. Tutto era andato come lei aveva previsto, gli aveva donato quella lunga vita per testare la sua volontà, ma come previsto nessuno poteva sottrarsi alla sua malia.
- Sapevo che tu e Carman eravate in contatto. Non ho interferito perché ero curiosa di sapere cosa sarebbe accaduto, ma mi hai delusa Indra. Il nostro patto era chiaro, io ti ho donato il potere per uccidermi, invece tu mi hai liberata e immagino che il motivo sia per usarmi in qualche modo.-
- In tutti questi anni non ho fatto che pensare a te. Mi hai donato la forza e l'intelligenza per trovare il modo di ucciderti, ma mi hai reso schiavo del tuo ricordo e non credi che sia stato meschino da parte tua? Sapevi che il mio desiderio sarebbe scemato con il tempo e che avrei trovato un modo per usarti, proprio come faceva Zeref.- Seere rimase in silenzio per qualche secondo, prese a camminare in circolo intorno all'uomo ancora in ginocchio e lentamente iniziò a togliersi i vestiti. L'abito nero le scivolò dolcemente fino a toccare il pavimento e rimase soltanto con una sottoveste scura. Si sentì libera e senza più costrizioni e sorrise. Persino quell'abito serviva a bloccare la sua magia, ogni cosa era stata studiata per tenerla imprigionata, ma non le dava alcun fastidio, anche quello era un piccolo divertimento. Osservare come le persone si davano da fare per tenerla segregata era estremamente piacevole.

FanFiction su Skip Beat - Stand by Me Capitolo 10

10. L'addio 

Girò su se stessa sentendo le corde intorno ai polsi farsi sempre più strette assieme a quelle che le tenevano ferme le caviglie. Provò a ricordare cosa fosse accaduto, ma in quel momento tutto il suo passato era confuso e sbiadito, come se si fosse appena svegliata da un brutto sogno. Guardò la stanza vuota in cui era finita, nulla che potesse riconoscere a prima vista, solo uno strano rumore attirò la sua attenzione, come di acqua che scorre, ma non fu in grado di sentire altro che l'aiutasse a capire dove fosse. Provò a sedersi, fu complicato far scattare la schiena anchilosata e mettersi in una posizione più comoda. Poggiò la schiena contro una parete in legno umido e marcio, che le riempì le narici con l'odore di muffa, e rimase ferma a fissare l'unica via di fuga esattamente davanti a lei. Percepì in lontananza un rumore che le sembrò familiare, come la melodia di una canzone, ma non vi si concentrò poi molto, spostando la sua attenzione su ciò che aveva davanti. Le balenò nella mente che forse poteva provare ad uscire, anche se la porta fosse stata chiusa a chiave, era certa che non avrebbe opposto molta resistenza se vi si fosse buttata contro a peso morto. Cosa le era accaduto?

FanFiction su Fairy Tail - Tears of Blood Capitolo 11

11. Verità 

Tutto iniziò così. 
In una lugubre e diroccata torre in cui si era chiuso da mesi, finalmente vi era riuscito. Evocare la più forte e la più temibile bestia demoniaca. In quella stanza i cui muri venivano illuminati a tratti dal bagliore dei fulmini erano ben distinti cerchi magici marchiati a fuoco e sangue su ogni parete, sul soffitto e sul pavimento. Zeref era la centro della stanza, in ginocchio prostrato davanti a quello che per ora era solo fumo nero. Lo videro annuire e scusarsi, da fuori la stanza Indra e la piccola Carman osservavano il loro padrone mentre procedeva con quegli esperimenti pericoli e oscuri. Lo seguirono mentre a fatica si rimetteva in piedi e usciva contrariato. Non chiesero e non lo fermarono, ma quella stessa notte Indra venne convocato nella stanza di Zeref e gli fu chiesto un grande sacrificio. 
- Carman ha la forza vitale e la magia necessari per ospitarla.- 
- Ma cosa le succederà? Mia moglie non ha mai avuto molto controllo sui suoi poteri, non credete che forse sarei più adatto io.- 
- Stai per caso discutendo una mia scelta?- 
- Assolutamente no Zeref-sama, è solo che... noi pensavamo che dopo avervi concesso la nostra casa e tutto ciò che possedevamo, saremo stati liberi.- 
- Lo sarete.- 

FanFiction su Fairy Tail - Tears of Blood Capitolo 10

10. Lucy e Yama 

Uscire era fuori discussione. Si erano rifugiati in gilda appena in tempo per evitare la pioggia, ma erano stati colpiti comunque da qualche goccia che li aveva ustionati. Gildarts poggiò Natsu in un angolo e la Dragon Slayer del cielo corse ad aiutarlo. Wendy era esausta, pallida e sudata, ma non si sarebbe arresa e Gildarts fu orgoglioso di quella piccola creatura che dimostrava più forza di tutti loro messi insieme. Cercò Cana con lo sguardo e la vide seduta al bancone semi distrutto che si teneva la testa con le mani, si avvicinò poggiandole la mano sulla schiena e lei lo guardò regalandogli un mesto sorriso.
- Sto bene, ho solo la testa che mi scoppia.-
- Sarei dovuto arrivare prima quando mi hai chiamato. Mi dispiace.-
- Sei arrivato. Conta solo questo.- In quel momento Gildarts pensò di essere una persona molto egoista, Cana, anche se un po' dolorante, era illesa e per lui quella era la cosa più importante in quel momento. Avrebbe voluto stringerla tra le braccia e riempirla di coccole, ma sapeva che la ragazza non avrebbe accettato simili attenzioni, ma non poteva fare altro. Lei era sua figlia e per anni l'aveva trattata come una completa estranea, di questo non si sarebbe mai dato pace. Tornò in se dopo qualche minuto, aveva molte cose di cui occuparsi. Cercò Erza e la vide mentre scendeva le scale tenendo strette le mani di Juvia. Era arrabbiata, non era difficile capirlo, aveva il viso scuro e gli occhi stretti. Spinse la ragazza giù dal penultimo gradino e Juvia ricadde sulle ginocchia gemendo leggermente, infine le puntò la spada alla nuca, spostandole i capelli e premendo la punta dell'arma contro la pelle della ragazza.

Recensione Anime - Inari Konkon Koi Iroha

"Poichè hai amato questo santuario fin da quando eri piccola, ti consideriamo un'umana molto speciale... 
Abbiamo udito il grido angosciato proveniente dal tuo cuore, per questo vorremo aiutarti, Inari..."
(Uka-no-Mitama-no Kami ad Inari - Episodio 1)

La serie animata Inari, Konkon, Koi Iroha ( いなり,こんこん,恋いろは ) , noto anche con l'abbreviazione di InaKon ( いなこん? ) nasce da una serie manga scritta e illustrata da Morohe Yoshida, la cui serializzazione su una rivista della Kadokawa inizia nell'agosto 2010.
L'adattamento televisivo di Inari Konkon Koi Iroha, a cura della Production IMS (Fantasista Doll, Haganai, Date a Live,Oreimo 2) e sceneggiato da Touko Machida (Karneval, Amnesia, Amagami SS, Lucky Star)è andato in onda dal 15 Gennaio 2014 in Giappone per una durata di dieci episodi, ed è una delle ultime serie anime previste per la stagione invernale.

Inari Konkon koi Iroha anime 6

Nuovo libro di testo universitario: Sword Art Online

Leggendo la news proposta da Jigoku, proprio questa mattina, ho avuto da pensare.
Vi ripropongo una parte dell'articolo così come lo trovate nel sito sopra citato:

Due film d'animazione per Shingeki no Kyojin e altre info

A quanto pare, secondo il sito ufficiale dell’anime Shingeki no Kyojin (L'attacco dei giganti), tratto dall'omonimo e ormai famosissimo manga di Hajime Isayama, sono stati annunciati e confermati due lungometraggi animati, che riprenderanno le vicende della prima serie animata.

FanFiction su Fairy Tail - Tears of Blood Capitolo 9

9. La fine del Mondo 

Aveva visto tutto. La rabbia e l'odio gli accelerarono i battiti del cuore. Non poteva sopportarlo e non poteva credere che fosse successo, eppure Lucy aveva accettato quel bacio senza opporsi e per di più, aveva anche premiato Yama per averlo fatto. Così non fu più in grado di fermarsi, la sua magia proruppe in quella gabbia di cristallo nera, esplose in un'ondata di fiamme rosse e nere che presero a vorticare per tutto lo spazio. Gridò con tutta la forza che poteva imprimere ai propri polmoni e scaraventò quella frustrazione contro le pareti per buttarle giù. Le sentì scricchiolare e delle crepe iniziarono a crearsi un po' ovunque, quindi gridò ancora più forte, perché l'unico desiderio che lo spingeva ora, era quello di uccidere Yama.

Che lettore di fumetti sei?

Un video simpatico per capire... che tipo di lettore di fumetti sei?

Guarda Anime Manga online | Gratis | PopCorn TV

Guarda Anime Manga online | Gratis | PopCorn TV



Tante serie sub ita da seguire!

FanFiction su Fairy Tail - Tears of Blood Capitolo 8

8. Il bacio e il tradimento 

Il cuore iniziò a battergli all'impazzata, quasi volesse uscirgli dal petto. Tutti i suoi compagni compresi i suoi amati Raijinshu erano a terra privi di sensi. Si chinò su Freed e gli poggiò due dita sulla giugulare, sentì il pulsare del sangue nelle vene e ringraziò che fosse ancora vivo, ma questo non fu sufficiente a far smettere al suo cuore di palpitare. Davanti a lui si stagliava la figura di quello che gli sembrò un drago dalle scaglie smeraldo. L'immagine di Acnologia si fece strada nella sua mente e riuscì a coglierne le differenze. Il corpo del mostro era troppo lungo e snello, rispetto a quello del drago nero sull'isola di Tenrou e non possedeva ali. Era più simile ad un enorme serpente, ma con quattro possenti zampe. Non aveva mai visto un simile essere in tutta la sua vita, né letto storie o racconti che potessero raffigurarlo. Gli occhi lunghi e sottili dalle pupille viola si spostarono su di lui, non appena l'essere si rese conto della presenza di un nuovo arrivato. La lingua biforcuta serpeggiò tra le labbra e i denti aguzzi e per un attimo, a Laxus, sembrò che stesse sorridendo. A fatica il Dio del Fulmine fu in grado di staccargli gli occhi di dosso, ma quando il corpo di Erza gli piombò praticamente addosso, dovette concentrarsi a reggere la compagna. La ragazza riportava ferite e ustioni su tutto il corpo, l'armatura nera era scheggiata in più punti.
- Che diavolo è quello?-

Informazioni personali

La mia foto

Nonostante scrivo come una matta tutto quello che mi passa per la mente, descrivere me è sempre difficile. Sogno ad occhi aperti di questo sono colpevole e il mio carattere è abbastanza strano da far dire a chi mi conosce da anni che ancora non lo ha capito, bhe figurarsi io! Quindi sono alla scoperta giornaliera di quello che posso fare o meno! Sono un otaku convinta e yaoista ai massimi livelli ed ho trascinato nel tunnel dei manga e anime molte persone. Chi mi conosce sa che sono un "pò" fuori di testa!!!! ^_^

Random Posts